Letturaday

2021-05-05

Gentili bibliotecari

alla fine di aprile ha preso il via la campagna nazionale di promozione della lettura ad alta voce LETTURA DAY (#letturaday), ideata dall’Associazione degli Editori Indipendenti (ADEI), con il coinvolgimento di scuole, biblioteche, librerie, editori, autori, e soprattutto lettori. L’idea base è quella di creare una manifestazione trasversale, dal basso, libera e diffusa, in cui in tanti paesi d’Italia,  in tante biblioteche, librerie, ma anche uffici, spazi condominiali, scuole, piazze, a partire dalla festa del libro del 23 aprile e per tutti i giovedì successivi fino a settembre le persone abbiano la possibilità di partecipare ad una lettura ad alta voce di un libro, un albo illustrato o comunque un testo a scelta, nell’intendimento ambizioso di consolidare il giovedì come giornata della lettura, appunto il LetturaDay!

L’obiettivo è quello di creare una massa critica di lettori e di letture che emerga all’attenzione dell’opinione pubblica generale, rilanciando lo stare assieme attorno e con un libro quale strumento di rinascita e seme per tempi nuovi, mettendo insieme tutti i protagonisti della filiera, senza alcuna distinzione, gerarchia e opposizioni interne.

E’ attivo da alcune settimane il sito web letturaday.it che avrà il compito di raccogliere e valorizzare tutte le iniziative di lettura ad alta voce prodotte dai singoli soggetti che vorranno aderire al progetto, segnalando i propri eventi e pubblicando anche i video che eventualmente produrranno per documentare gli incontri.

E’ attivo anche il profilo FB della campagna, a cui vi invitiamo a mettere “mi piace”, il profilo Instagram e Twitter: seguiteci! 

Questi canali permettono di ampliare la conoscenza delle esperienze più curiose e interessanti che saranno segnalate sul sito, per offrire spunti di ispirazione, e soprattutto… far parlare di libri e di lettura fatta di emozioni da condividere.

Sul sito è disponibile un vademecum utile per orientare gli interessati e per facilitare la loro partecipazione, che sarà interamente gratuita. 

Il progetto è sostenuto da CEPELL e supportato da SIAE e da tanti altri soggetti operanti nella filiera del libro, compresa la nostra associazione professionale, l’AIB, e Nati per leggere.

Già le biblioteche cominciano a popolare il sito con i propri eventi.

In questa kermesse, che speriamo si riempia molto velocemente di eventi di lettura a distanza, e poi – speriamo! – anche in presenza, è importante che le biblioteche facciano squadra e partecipino in gran numero al progetto, mostrando la propria consueta capacità di condividere percorsi con gli altri partner della filiera,  e rafforzando la propria identità e la propria visibilità.

Come tutte le campagne, anche questa non avrà la forza di cambiare il mondo: ma permetterà magari di accedere qualche luce di attenzione sul libro e la lettura, aiutando tutti noi ad essere percepiti come soggetti attivi della ripartenza del nostro paese.

 

Il vostro aiuto, come bibliotecari attivi e militanti sul territorio, sarà importantissimo affinché l’insieme delle biblioteche pubbliche possa contare una presenza massiccia all'interno di questa campagna: per questo vi chiedo di aderire e di distribuire l'informazione su questo progetto ai vostri contatti, ai gruppi di lettura, ai soggetti che fanno lettura ad alta voce sul vostro territorio, sollecitando la più ampia partecipazione. Aderire è facile e non costa nulla: basta programmare in uno o più giovedì entro fine settembre uno o più eventi di promozione della lettura ad alta voce (a distanza o in presenza, quando si potrà) e segnalarlo sul sito di letturaday, compilando l'apposito formulario. Non è necessario che si tratti di un evento dedicato per intero alla lettura ad alta voce: basta che si tratti di un evento già presente nella vostra programmazione, in cui si inserisce uno spazio per la lettura ad alta voce di un brano del libro oggetto dell’incontro. Pensiamo appunto alla presentazione di un libro, ma anche alla riunione di un gruppo di lettura, all’appuntamento settimanale delle signore che fanno l’uncinetto, in cui una di loro intrattiene le amiche per qualche minuto con la lettura di una poesia; pensiamo ad una riunione di bibliotecari, in cui si comincia la discussione con la lettura di un brano ispirativo di David Lankes. Ci possono essere tante circostanze nella vita delle nostre biblioteche in cui la lettura ad alta voce può guadagnare un piccolo spazio!  

Per registrarsi, occorre cliccare su “Entra” e poi creare il profilo del compilatore delle notizie. Una volta creato il profilo, potete inserire gli eventi, che a mano a mano saranno inseriti sul sito.

A breve daremo notizie importanti sul fronte SIAE. Per il momento, potrete scegliere per le vostre letture ad alta voce sia i testi liberi da diritti (pubblicati prima del 1951), sia quelli delle case editrici che hanno già concesso la liberatoria, e che trovate indicate a mano a mano con i rispettivi loghi su FB e Instagram.

Vi aspettiamo a Letturaday!