Rapsodie scritte

Galleria d'Arte "Mario Di Iorio" della Biblioteca Statale Isontina

da venerdì 12 a mercoledì 31 maggio, 2017 - Mostra

di Claudia Raza, a cura di Franco Rosso.

 

Sono esposti lavori, molti dei quali inediti, per uno spaccato ampio e esaustivo dell'attività della pittrice e poetessa. Dialoghano i libri d'artista, circa una trentina, con altrettante opere su carta fatta a mano. Opere pittoriche realizzate con linguaggi espressivi diversi, dall'acquerello alle tecniche miste, con utilizzo di tempere e inchiostri. Dipinti dai soggetti estratti che spesso traggono ispirazione delle liriche dell'autrice.

Attiva dal 1978, Claudia Raza annovera 75 mostre personali e 450 collettive in Italia, Slovenia, Austria, Spagna, Inghilterra, Francia, Svizzera. Brasile e Giappone. Nata a Cividale del Friuli, si è avvicinata alla pittura seguendo i corsi di Vitiello e Tomadini e successivamente –trasferitasi a Trieste- frequentando la Scuola Libera di Figura del Civico Museo Revoltella (diretta da Nino Perizi) e la Scuola Libera dell’Acquaforte di Carlo Sbisà. Successivamente ha approfondito le tecniche dell’incisione frequentando a Venezia la Scuola Internazionale di Grafica, per poi partecipare alla fondazione della stamperia “Tintoretto”. Claudia Raza è attiva anche come insegnante di grafica e di pittura , ha illustrato libri, collaborato alla scenografia di opere teatrali e pubblicato varie raccolte poetiche.